Skype Blogs

News, stories, and updates from Skype

Share

Share

Farmacisti e medici incontrano i pazienti via Skype

Nell’era di Internet una domanda sorge spontanea: esistono dei dottori o farmacisti che praticano sedute online o danno consigli via Skype?

In Inghilterra è già in uso, i medici inglesi infatti possono “curare” i loro pazienti attraverso una videochiamata via Skype. Nel nostro paese invece questa pratica non è ancora diffusissima ma già alcuni dottori e farmacisti offrono pareri medici e suggerimenti su eventuali ricoveri o visite specialistiche via Web.

Un esempio? Il Dott. Luigi Canfora, farmacista in un paese in provincia di Novara, offre i suoi consigli attraverso la chat di Skype. Sul sito della sua farmacia – http://www.farmaciacanfora.com/ – è possibile trovare i riferimenti per aggiungere tra i propri contatti Skype la sua farmacia. Grazie all’account “farmaciadr.canfora”, il paziente può collegarsi e chiedere al dottore via chat o attraverso una videochiamata, tutto quello di cui ha bisogno, spiegando a lui i sintomi del suo malessere.

skype doctor image.jpg

Anche la farmacia Masciotta di Roma dal 2010 ha aperto le sue porte al mondo online. Il servizio offre la possibilità di richiedere assistenza o informazioni telefonicamente, via email o tramite l’account Skype farmaciamasciotta.

Lo stesso accade tra i medici.  Una pratica utile per chiarire dubbi e monitorare, ma mai sostitutiva ovviamente all’incontro faccia a faccia.  Molti sono gli ospedali italiani che seguono i pazienti dimessi in questo modo. Nessuna attesa in sala d’aspetto, perché per la visita medica serve solo accendere il proprio PC. Così un controllo di routine può svolgersi comodamente da casa.

Per citare alcuni esempi: per verificare se una cura farmacologica è seguita correttamente, i dottori del reparto di Oncologia Medica dell’Ospedale Riuniti Marche Nord offrono un monitoraggio costante ai loro assistiti tramite Skype, proprio perché queste terapie non necessitano della presenza fisica del paziente.

Non spostarsi ed evitare viaggi faticosi è ancora più importante nei casi di persone alle prese con paralisi: Villa Beretta, sede dell’Unità operativa complessa di medicina riabilitativa dell’Ospedale Valduce di Como, usa la banda larga per permettere ai pazienti dimessi di mantenere un contatto costante con il medico.

L’ospedale Niguarda di Milano ha dato, invece, vita a un progetto per effettuare l’esame cardiologico via web negli uffici. Il paziente, assistito da un infermiere, si collega con il PC a un medico che controlla i parametri.

Un dottore o un farmacista via Skype… una nuova realtà per sentirsi sempre sicuri e controllati!

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s